Sorting by

×

Windows 11 sta per arrivare. Il successore di Windows 10 porta in dote un’interfaccia grafica perfezionata e nuove funzionalità per noi utenti.

Windows 11: un “nuovo Windows 10”
Iniziamo chiarendo che, come il nome lascia trasparire, Windows 11 è il successore di Windows 10.

Questa proposizione è in netto contrasto con la frase “Windows 10 è l’ultima versione di Windows” che era circolata poco prima del lancio del predecessore. In realtà, va precisato che si trattò di una dichiarazione personale di tale Jerry Nixon, sviluppatore ed evangelist, e non dell’ufficio stampa di Microsoft. Come tale, c’è sicuramente spazio per una nuova versione di Windows senza che si tratti di un completo voltafaccia.

Si potrebbe però osservare che Microsoft ha da sempre spinto ufficialmente la generazione precedente con il motto “Windows as a Service”, frase che vuole far intendere la volontà di aggiornare continuamente il prodotto alla stregua di un servizio cloud. Nulla vieta, comunque, che un servizio venga aggiornato completamente e che, di conseguenza, possa assumere una nomenclatura specifica…

Ad ogni modo: l’architettura alla base di Windows 11 è rimasta la stessa di Windows 10. È indubbio che, con il passare del tempo, Windows 11 continuerà a migliorare ed evolvere surclassando il predecessore anche sul piano tecnico ma, per il momento, i due sono estremamente simili.

Ciò non è necessariamente un male. L’ultima volta che Microsoft ha realmente stravolto l’architettura del sistema operativo e il modo con cui i driver si interfacciano con esso è stato ai tempi di Windows Vista. E tutti ricordiamo come andò: per molti, il balzo tecnologico gigantesco rispetto a Windows XP si tradusse in incompatibilità varie, crash frequenti e utenti furiosi. Furono necessari molti mesi (anni?) affinché l’ecosistema PC si adattasse e la situazione tornasse alla normalità

In questa occasione non ci aspettiamo nulla di simile: alla base, Windows 11 è estremamente simile a Windows 10, esattamente come Windows 10 fu simile al proprio predecessore, Windows 8.1, al momento del lancio nell’ormai lontano 2015. Questo non significa che Windows 11 non sia interessante (tutt’altro!), ma solo che la compatibilità con l’hardware e il software già in circolazione è eccellente, e che la maggior parte delle novità sono quelle a diretto contatto con l’utente

Windows 11: La nuova interfaccia grafica
A saltare subito all’occhio non appena avviato un PC con Windows 11 è la nuova impostazione grafica, nota come Sun Valley. Si tratta di un design fresco, notevolmente più moderno e pulito rispetto persino alle recenti generazioni di Windows 10

In realtà, non è la prima volta che vediamo queste schermate. L’interfaccia di Windows 11 riprende infatti quella di Windows 10X: una speciale declinazione di Windows 10, rivolta ai dispositivi foldable (pieghevoli), alla quale Microsoft ha lavorato fra la fine del 2019 e il 2020. Lo sviluppo di Windows 10X fu poi interrotto, ma il suo stile visivo è stato evidentemente riutilizzato in Windows 11

⭐⭐⭐ Guida completa: https://turbolab.it/3282

🎯🎯🎯 Ricorda di iscriverti al canale (e cliccare sulla campana) per ricevere una notifica quando pubblico nuovi video!

Video originale pubblicato da TurboLab.it su YouTube.

Scopri le ultime novità tecnologiche ai prezzi più bassi